ACETO BALSAMICO TRADIZIONALE – Extravecchio in legno di Gelso

110,00 

Prelibatissimo Aceto invecchiato oltre 25 Anni in vaselli di GELSO ha sviluppato i contrasti agrodolci della mora a bacca bianca unendoli alle caratteristiche tipiche e di consistenza di un Balsamico Extra-Vecchio.
Fresche manifestazioni di more di gelso ovattano il palato, trasmettendo una trama di eccezionale complessità con profilo Balsamico sontuoso. Notevole persistenza di ottimo equilibrio e buon corpo.
Grandioso sui bolliti sia di carne, sia di pesce, così come anche sui crostacei. La freschezza dei suoi aromi si esalta nella degustazione al cucchiaio.
Prelibatissimo Aceto invecchiato oltre 25 Anni in vaselli di GELSO ha sviluppato i contrasti agrodolci della mora a bacca bianca unendoli alle caratteristiche tipiche e di consistenza di un Balsamico Extra-Vecchio.
Fresche manifestazioni di more di gelso ovattano il palato, trasmettendo una trama di eccezionale complessità con profilo Balsamico sontuoso. Notevole persistenza di ottimo equilibrio e buon corpo.
Grandioso sui bolliti sia di carne, sia di pesce, così come anche sui crostacei. La freschezza dei suoi aromi si esalta nella degustazione al cucchiaio.

L’Aceto Balsamico Tradizionale D.O.P. ha origini millenarie, prodotto con mosti cotti di uve  provenienti esclusivamente dalla provincia di  Modena, poi lasciato fermentare per almeno 12 anni. Una volta fermentato ed acetificato, il prodotto inizia la fase di maturazione ed invecchiamento nella batteria composta di botti di legni, di essenze diverse, il numero deve essere dispari e superiore a cinque. L’aceto balsamico, “lavora” nei sottotetti, o nei luoghi asciutti ed areati, la sua maturazione si “addormenta” nel periodo invernale e “matura” nel periodo primaverile-estivo al di sopra dei 20°-22° gradi. Le botti sono disposte in ordine decrescente dalla più grande alla più piccola, sono sempre aperte, ma riparate da una garza, in modo che l”aceto, a contatto con l’ossigeno, possa sempre lavorare. Quindi nella botte più grande, chiamata Badessa viene immesso l’aceto nuovo, e mano a mano vengono fatti i travasi e i rincalzi nelle botti più piccole. Dalla coda, la botticella più piccola l’Aceto Balsamico Tradizionale viene imbottigliato solo in centri certificati e dopo esser stati testati e valutati. Potrete trovare l’Aceto Balsamico Tradizionale D.O.P. solo nelle bottigliette tipiche, sferiche a base quadrata, disegnate in esclusiva da Giorgietto Giugiaro.

 

Quantity